Vi presento Rossini, il famoso gatto di Rovigo

Micol Canton
Visite: 395
Rossini è un bellissimo gattone rosso ma è anche la mascotte della città veneta di Rovigo.

Questo gatto clochard circola liberamente per tutta la città dal tribunale alle sale conferenze, dal piazzale di Palazzo Roverella all’ufficio del sindaco, accolto e rispettato dalla cittadinanza.

I suoi video vi divertiranno e se volete seguirlo potete consultare la sua pagina facebook già seguita da più di 12.000 followers.

Nel suo girovagare qualche guaio può capitare, come la volta che è rimasto chiuso tre giorni in tribunale o la volta che è riuscito a salire sul tetto della chiesa di “San Domenico” ma per farlo scendere sono dovuti intervenire i vigili del fuoco.

Anche i negozianti accolgono Rossini e gli danno da mangiare quando decide di farsi un giro fuori casa e attraversare le vie del centro. Si parla di lui e ci si preoccupa del suo benessere. Non sorprende quindi la simpatica iniziativa di un “maxi Rossini” promossa dal distretto del commercio rodigino che ha preso ispirazione dal progetto artistico “Catzillas”, ovvero anche Rossini è stato oggetto di fantasiosi fotomontaggi che lo vedono a girovagare per la città in formato gigante.

3.2 Il gatto Rossini 2
Vi siete mai chiesti come sarebbe il mondo se fosse invaso da giganteschi gattoni? L’artista Frandsita Muafidin ha realizzato una serie di divertenti fotomontaggi sul tema: Catzillas: ecco come sarebbe il mondo se fosse invaso da gatti giganti

Rossini non è l’unico esempio di un gatto adottato da tutto un paese: a San Giovanni in Persiceto cittadina della bassa bolognese c’era il gatto Gino, il “Re”, purtroppo morto nel 2018. Per ricordarlo la città gli ha dedicato una statua e un libro “Alla corte di re Gino”.

Non sarebbe bello se tutti gli animali si potessero sentire così amati? Conoscete altre realtà simili?

Pin It
Aggiungi commento

Commenti

  • Nessun commento trovato